Sul mio sito "Un viaggio chiamato Russia" arrivano diverse lettere da parte di italiani. Mi vengono rivolte molte domande e richiesti diversi consigli. Ho cercato di raggruppare per argomento i vari quesiti, affrontandoli nella presente rubrica e cercando di rispondere in modo riassuntivo, ma anche, come spero, abbastanza esauriente.

Se venite a Mosca per la prima volta: dove andare e cosa vedere?

Allora...cerco anzitutto di rispondere a questa domanda che mi viene spesso rivolta. Qui esprimo ovviamente la mia opinione, descrivendo quei posti che, secondo me, possono essere ritenuti prioritariamente interessanti da coloro che arrivano a Mosca per la prima volta. E' anche probabile che alcuni preferiscano visitarne altri. Lascio a costoro…ampia facolta' di scelta.

- Ogni turista sa che, arrivando a Roma, la prima piazza che deve essere visitata e' quella di San Pietro. A Milano, si va dritti in piazza del Duomo, a Pisa in piazza dei Miracoli, a Venezia in San Marco, ad Assisi nella piazza dedicata a San Francesco e cosi' via.
Sarebbe inutile sottolineare che, per chi arriva a Mosca, il primo luogo da visitare e' rappresentato dalla Piazza Rossa, il centro della nostra capitale. Ma suggerirei anche di visitare le cattedrali del Cremino e la cattedrale di San Basilio. Raccomanderei inoltre di visitare anche i musei del Cremlino, per gli appassionati di questo genere, e pure i restanti musei dislocati attorno alla Piazza Rossa. Fate pure una passeggiata nel giardino Aleksandrovskij e poi visitate il mausoleo di Lenin (devo ancora appurare se e' a tutt'oggi ancora aperto). In Piazza Rossa si trova anche GUM - la galleria dei mercanti. Si tratta di un palazzo antico, molto bello e senza dubbio interessante da visitare.


- Se vi chiedessi un consiglio a proposito di una possibile visita alla metropolitana di Milano, immagino che da piu' parti mi verrebbe risposto : " eh..meglio di no..non c'e' nulla da vedere e poi...e' piu' gradevole prendere uno tram "antico" di Milano per fare un bel giro attraverso la citta' " , giusto ?;-). Per contro, io vi consiglio di visitare la Metropolitana di Mosca che, con tutta sincerita', definisco la piu' bella al mondo !! Ve la raccomando senz'altro. Magari non avrebbe senso girare in metropolitana tutto il giorno cercando di visitare tutte le stazioni e uscendo da ognuna di queste:...Mosca e' una grande citta' e molto caotica. Ogni giorno, nella metropolitana, tanta gente indaffarata si muove frettolosamente ovunque. Quindi, se fosse possibile, dovreste visitare la metropolitana durante il week-end. Le stazioni che a mio avviso possono essere definite assai belle e interessanti da visitare sono le seguenti : "Piazza della rivoluzione", "Novoslobodskaja", "Komsomolskaja-Kol'tsevaja" , "Kievckaja-koltsevaja". Sul mio sito potrete trovare anche la piantina della metropolitana di Mosca.

- Molti anni fa, visitando la galleria degli Uffizi, mi aveva molto colpito "La primavera" del grande Botticelli. Se chiudo gli occhi rivedo il ben noto quadro e ricordo la mia prima visita effettuata in questa famosa galleria. E' stato per me un autentico colpo di fulmine. Pochi quadri riescono ad emozionarmi cosi' intensamente. Ora vorrei dirvi che molti quadri della Galleria Tretyakov, che mi auguro possiate visitare, resteranno nella vostra memoria per molti anni, esattamente come la tela del Botticelli che mi attrasse una volta e che, da allora, e' rimasta nella mia testa per sempre. A tutti coloro che amano la pittura consiglierei vivamente di visitare La Galleria Tretyakov, nella quale e' esposta una grande collezione di quadri che rappresenta significativamente l'arte russa e non solo. Forse ci vorrebbero non meno di tre ore per visitarla, ma sono del parere che ricevereste una significativa gratificazione da questa importante visita culturale.

- Un altro, non meno interessante e popolare, e' Il museo delle arti figurative "A.S. Pushkin". In questo museo e' esposta una grande collezione della pittura europea.

- Di vie...ce ne sono tante, in ogni citta'. Particolari le strade di Bologna che, con i loro numerosi portici, ti riparano dal sole caldo in estate e ti proteggono dalla insistente pioggia invernale; le vie di Venezia sono strette, misteriose e quasi mistiche di notte; le vie di Roma sono rumorose , sempre trafficate e ben illuminate, sia di sera, sia di notte; le vie di Pisa pullulano di tanti studenti che provengono da tutto il mondo; le vie di Siena, inconfondibili per le loro ripide salite; le vie di Deruta ricche di vetrine da cui ti guardano bellissime ceramiche italiane; oppure le vie di Maranello da dove, spesso, senti levarsi il rumore delle rombanti auto Ferrari, luccicanti nei loro vivacissimi colori rosso e giallo. Insomma, in ogni citta' ci sono vie che restano impresse nella tua memoria come una sorta di segno contraddistintivo della citta' stessa.. Anche a Mosca, ovviamente, esistono strade particolari. Per fare qualche bella passeggiata, recatevi ad esempio in Arbat Vecchio. E' una via molto popolare, frequentata non soltanto dai moscoviti, ma anche dagli ospiti che affollano la nostra capitale. E' una zona pedonale con molti caffe', musicisti che suonano all'aperto, pittori che, a richiesta, eseguono il vostro ritratto. Parallelamente ad Arbat Vecchio si trova un'altra via molto popolare e conosciuta che si chiama Arbat Nuovo. Se Arbat Vecchio rappresenta una via antica , Arbat Nuovo rispecchia una via decisamente moderna e molto ampia.

- San Pietro! Lo conoscono tutti cattolici e non solo. E' comunque la cattedrale piu' importante del mondo cattolico. Il Duomo di Milano...e' stupendo quando i raggi del sole vi si infrangono oppure sembra intristirsi quando cade la pioggia. San Petronio di Bologna e' straordinario con il suo colore di terracotta. Il Duomo di Cremona e' grande e maestoso e dall'alto sembra guardarti come un gigante. Il Duomo di Carrara e' assai elegante: e' stupendo con i suoi famosi marmi bianchi da cui spiccano molte opere del grande Michelangelo e di molti altri valenti artisti italiani. Anche a Mosca esiste una cattedrale centrale. Si tratta della cattedrale del Cristo Salvatore. Il 2 giugno 1931 Stalin firmava un documento con cui si ordinava di demolire la cattedrale del Cristo Salvatore. Purtroppo, in data 5 dicembre 1931, questa importante chiesa veniva abbattuta. Al suo posto Stalin pensava di far costruire il Palazzo Centrale del Governo Sovietico. Ma nell'anno 1941 cominciava la Grande Guerra Patriottica e anche dopo la fine di questo sanguinoso conflitto, nessuno pensava di costruire questo palazzo. Per molti anni, in questo posto, si osservava tristemente un grande buco, a ricordo della cattedrale demolita. Solo nel 1958 si penso' di costruire qui la grande piscina non coperta "Mosca". Ma nel 1990 veniva finalmente deciso di ricostruire la Cattedrale nello stesso luogo originario. Nell'anno 1994 veniva dato il via a questa grande opera cosicche', in data 19 agosto 2000, la Cattedrale di Cristo Salvatore poteva essere finalmente aperta al culto. Potrete leggere la storia completa sulla Cattedrale di Cristo, sia in russo, sia in inglese, sul seguente sito: www.xxc.ru/ .

- Se, passeggiando per le vie di Milano, vi venisse in mente di acquistare un nuovo abito di Armani oppure un vestito con la griffe di Trussardi, sono certa che sapreste dove recarvi: in via Montenapoleone. E dove potreste recarvi a Mosca ?? Sicuramente in via Tverskaya. E' una via centrale di Mosca. Camminando sempre dritti (da un lato) arriverete in Piazza Rossa , procedendo invece da un altro lato arrivereste niente meno che… a San Pietroburgo (ovviamente…non cosi' in fretta come per raggiungere la Piazza Rossa)....Dopo 800 km, la citta' di Pietro il Grande vi spalanchera' con gioia le proprie porte.

- Milano ci ricorda il Teatro alla Scala, Genova il Carlo Felice, Venezia La Fenice, Busseto ci immerge nell'atmosfera verdiana. E...Mosca ? Ecco delinearsi la sagoma del Teatro Grande in piazza del Teatro Grande. Visitatelo !. Se avrete la possibilita di entrarvi,…sempre che riusciate ad acquistare i biglietti relativi, vi troverete ad ammirare una splendida sala.

- La prima Universita' al mondo e' stata aperta nell'anno 1088 a Bologna. La prima Universita' in Russia e' stata inaugurata a Mosca dal grande Mikhail Lomonosov nell'anno 1775. E' senz'altro interessante e consigliabile effettuare una visita all'Universita' di Lomonosov, considerata universita' centrale della Russia. E come da Piazza Michelangelo si apre un bellissimo panorama sulla citta' di Firenze, ecco che dalla piazza dell'Universita' di Mosca si puo' ammirare una splendida vista sulla grande metropoli. Un "spettacolo" da non perdere.

Marina Nikolaeva, 4/2006

Up


Quali souvenir russi portare da Mosca e dove comprarli?

La Russia e' un Paese molto vasto e ogni singola regione di questa nazione ha le proprie tradizioni che desidera far conoscere ai visitatori e non solo.
Citando ad esempio l'Italia, si sa che ogni musicista poteva recarsi a Cremona per comprare un buon violino realizzato da grandi maestri italiani come Nicolo' Amati, Antonio Stradivari e Giuseppe Guarneri. Oggi, le famose e stupende maschere veneziane possono essere acquistate da ogni turista nella citta' di San Marco, non dimenticando con l'occasione di visitare anche le isole di Burano e Murano per procurarsi preziosi oggetti di vetro. Qualcuno, magari, e' riuscito a portare dall'Italia i souvenir…piu' consistenti e per questo motivo si e' recato a Maranello per acquistare un paio di nuove Ferrari : una gialla ed una rossa ;-). La bottiglia di buon Chianti la trovate sempre in Toscana. Questo per dire che ogni Paese possiede le proprie tradizioni e che queste possono essere sempre rintracciate o vissute a livello regionale.
Anche in Russia, ovviamente, ci sono i souvenir tradizionali e cioe': le matrjoska,le balalaika, i samovar, gli gzel, i vassoi di Zostovo, gli scialli di Pavlovo-Posad, i chochloma, le scatole di cartapesta di Fedoskino, gli anelli e gli orecchini d'ambra, la vodka russa, il caviale rosso e nero e molti altri oggetti che si possono portare da Mosca.
Dove comprare questi souvenir a Mosca? Vi consiglierei due posti che piacciono particolarmente a me e spero che possano essere graditi anche a voi. Il primo e' Vernissage di Izmailovo (vedi stazione della metropolitana "Partizanskaya", Vernissage e situato vicino all' Hotel "Izmailovo"). Si tratta di un posto molto interessante, assai piacevole da visitare, che consiglierei senz'altro! Il secondo e' un Centro di souvenir russi che si trova in via Nametkina,3.
Posso pero' al tempo stesso affermare che non e' necessario recarsi tassativamente in questi due luoghi per comprare souvenir russi. Tali souvenir si vendono anche in Arbat Vecchio oppure nel centro di Mosca, in Piazza Rossa, presso GUM. Ma devo aggiungere che i prezzi in questi posti sono abbastanza alti e poi non esiste grande scelta.
Infine, per chi ama i vestiti e gli oggetti per la casa di lino russo, consiglierei di visitare un bel negozio e cioe' "Il lino di Vologda" che si trova in via Ilyinka,4, vicino alla Piazza Rossa.

Marina Nikolaeva, 4/2006

Up


 

Dove andare a mangiare a Mosca, quali ristoranti e caffe' visitare in questa grandissima citta'?

Dove andare a mangiare a Mosca, quali ristoranti e caffe' visitare in questa grandissima citta'? Queste domande mi vengono poste di tanto in tanto da numerose persone che visitano il mio sito. Allora vi presento una lista dei ristoranti e dei caffe' che io frequento a Mosca. Naturalmente, i posti citati riflettono il mio gusto e puo' darsi che non possiate condividerlo. Forse questa lista è in grado di aiutarvi nella navigazione attraverso i  numerosi ristoranti di Mosca, almeno durante i primi giorni della vostra visita alla capitale. Buona fortuna e buon appetito!

1. Restorante Chez Geraldine  - cucina francese (aperto non stop)

via Ostozenka, 27/2
tel  (495) 290-39-48, 291-98-96
metro Kropotkinskaja, Park Kultury

2. Fish-caffe’  Sea-Toria cucina giapponese (aperto dalle 11 a mezzanotte)

corso Leningradskij,48
tel (495) 614-84-78
metro Aeroport

www.seatoria.ru

3. Ristorante Natura Viva cucina europea, giapponese, araba (aperto dal mezzogiorno alla mezzanotte)

via Dolgorukovskaja,19
tel (495) 609-28-45, 509-81-09
metro Novoslobodskaja

4. Caffe’-pizzeria Academijacucina italiana

vicolo Kamergerskij,2/1
tel (495) 692-96-49
metro Ohotnyj Rjad

academiya.ru

5. Ristorante Zolotaja Buharacucina uzbeko (aperto da mezzogiorno a mezzanotte)

corso Leningradskij,48
tel (495) 212-38-44
metro Aeroport

6. Caffe-pasticceria  Gogol Mogol (aperto dalle 10 alle 23)

vicolo Gagarinskij,6
tel (495) 203-55-06
metro Kropotkinskaja

7. Ristorante Cento Percentocucina italiana-europea

via Narodnogo Opolcenija,23
tel (495) 944-80-20
metro Oktjabrskoe Pole

www.chento.ru

 

Up


Quali libri in italiano si puo' leggere sulla Russia?

1. "Russia italiana. Viaggi, storie, avventure, arte e cultura degli italiani in Russia dal '200 al '900" di Ejdelman Natan e Krelin Julij

2. "L'Italia e' piu' vicina di quanto voi pensate" di Gianni Puccio ( si puo' parlare russo senza usare parole russe)

3. "Vivere in Russia" di Piero Ostellino

4."Russia, istruzioni per l'uso" di Enrico Franceschini.

Up


Informazioni | Interessante | Cultura e sport russi | Foto album | Viaggi | Feste in Russia | FAQ | Su di me e su di voi | Diario italiano | Guest Book

Ritorna a "Amoit Home Page"

Copyright © 2004-2017 Amoit