Maslenitsa

 

Maslenitsa (settimana dei bliny) e' considerata la sola, originale festivita' russa di sapore carnevalesco che risale al tempo dei pagani e cioe' a tempi antichissimi. La si festeggia sette settimane prima di Pasqua e per complessivi sette giorni. Ogni giorno di Maslenitsa e' contraddistinto da un suo proprio nome:

lunedi' - giornata dell'incontro (vstrecha)
martedi' - le ragazze fanno delle avances ai ragazzi
mercoledi' - giornata del ghiottone (lakomka)
giovedi' - baldoria sfrenata (razgul)
venerdi' - serata in compagnia della suocera (tesciny vechera)
sabato - serata organizzata dalla cognata (zolovkiny posidelki)
domenica - addii (provody) - si celebra la giornata del perdono (voskresen'e proscenija)

1. Lunedi' - giornata dell'incontro (vstrecha)

In questo giorno la gente russa incontra Maslenitsa. Di mattina, i bambini escono dalle loro case e cominciano a costruire curiose montagne di ghiaccio. Piu tardi, viene allestito un particolare fantoccio di paglia.
Intanto, la gente comune inizia a preparare la tavola. Vengono serviti moltissimi dolci, ciambelle (bubliki), ma si appronta anche miele, caviale, salmone, funghi, panna acida e burro. Si prepara ovviamente anche il samovar per poi gustare te' caldo e assai profumato.
Nel corso di questa giornata si preparano frittelle speciali denominate bliny.

2. Martedi' - le ragazze fanno delle avances ai ragazzi

Di mattina, ragazze e ragazzi (non sposate e sposati) si incontrano per strada per conoscersi, mangiare insieme i bliny, ballare e cantare con altra gente. Come si potra' ben intuire, l'atmosfera che vi regna e' particolarmente allegra e festosa.

3.Mercoledi' - giornata del ghiottone (lakomka)

In questo giorno tutto particolare, la suocera prepara i bliny affidandosi alle proprie mani…ricche di esperienza culinaria ed invita il genero a casa sua (unitamente alla sua famiglia ) per gustare tutti assieme i finissimi bliny.

4. Giovedi' - baldoria sfrenata (razgul)

Comincia la baldoria sfrenata di Maslenitsa (maslenichnuj razgul), una simpatica baraonda in cui tutti vengono simpaticamente coinvolti: per grandi e piccoli si allestiscono spettacoli in strada con clown e skomoroch (buffoni russi). Inoltre, si effettuano gradevoli giri in slitta, si cantano le piu' svariate canzoni, si balla e si gioca.

5. Venerdi' - serata in compagnia della suocera (tesciny vechera)

Il genero invita sua suocera a casa propria (assieme a tutti gli altri parenti) e intende cosi' contraccambiare la serata del mercoledi precedente. E' in genere prevista una cena, in occasione della quale vengono offerti i gustosissimi bliny.

6. Sabato - serata organizzata dalla cognata (zolovkiny posidelki)

La cognata (zolovka) invita tutti i parenti a casa sua. Chissa' chi indovina quali frittelle verranno offerte ? Ovviamente..si tratta di bliny.

7. Domenica - addii (provody) - si celebra la giornata del perdono (voskresen'e proscenija)

In questo giorno, ognuno chiede perdono agli altri per riscattare se' stesso dai peccati commessi, considerato che la Grande Quaresima (Velikij Post) e' ormai sopravvenuta con il suo severo richiamo alla penitenza. Tutti si genuflettono e augurano alle persone vicine "Dio ti perdonera'".


Insomma, inutile ribadire che, per tutta la settimana, la gente festeggia attivamente Maslenitsa. Saluta l'inverno lungo e tetro che se ne va e corre incontro alla primavera. Va ancora sottolineato che i bliny, al centro delle tavolate per tutta la settimana, ricordano per la loro forma assai tondeggiante, la sfericita' del sole. Ecco perche' blin viene comunemente additato come simbolo del sole !
Come ricordato piu' sopra, i bliny si mangiano con miele, panna acida, salmone, caviale, funghi. Come bevanda, e' da ricordare non solo il te' caldo e profumato preparato con il samovar, ma anche la favolosa vodka russa da gustare molto fredda…

Solo in occasione di questa bellissima ed allegra festa russa potete essere attratti da divertenti spettacoli per strada, grazie ai numerosi clown presenti e agli skomoroch (buffoni russi). Si possono altresi' organizzare piacevoli giri in slitta, costruire montagne di ghiaccio, ballare, cantare, scherzare con gli artisti, fare a palle di neve, salire con allegria sulle giostre, partecipare a concorsi diversi e osservare divertiti lo scontro tra bande di ragazzi che con la neve…si danno battaglia.

Nell'ultimo giorno di Maslenitsa la gente brucia il fantoccio di paglia (simbolo cupo dell'inverno) e intende cosi' congedarsi dalla brutta stagione.
Chi ha avuto l'opportunita di vedere lo splendido film del grande regista russo
Nikita Mikhalkov " Il barbiere di Siberia" , ricordera' senz'altro le scene girate in occasione di Maslenitsa. Sono state ottimamente inquadrate le fasi salienti della festa e si e' sottolineato come la gente russa si sia simpaticamente avvicinata a questa manifestazione di sapore carnevalesco.

L'ultimo giorno di Maslenitsa coincide con la domenica del perdono (voskresen'e proscenija). Come ricordato piu' sopra, ognuno chiede perdono agli altri per i propri peccati, soprattutto in concomitanza della Grande Quaresima (Velikij Post) che richiama tutti ad atteggiamenti piu' composti. Tutti si genuflettono verso gli altri ed esprimono un sincero auspicio con questa particolare frase: "Dio ti perdonera'".

Maslenitsa e' un carnevale tradizionale russo.
Gli spettacoli hanno luogo vicino alla piazza Rossa ( Vasil'evskij spusk) e al parco-museo Kolomenskoe (residenza estiva degli zar ).

Marina Nikolaeva, Carlo Radollovich, 3/2004

*****

frammento del film "Il Barbiere di Siberia", regista Nikita Mikhalkov 


Informazioni | Interessante | Cultura e sport russi | Foto album | Viaggi | Feste in Russia | FAQ | Su di me e su di voi | Diario italiano | Guest Book

Ritorna a "Amoit Home Page"

Copyright © 2004-2017 Amoit