"Lilla"

 

" Caffe' a Parigi"

" Le spagnole Leonora e Ampara"

Konstantin Korovin (1861-1939)

 

Konstantin Korovin puo' essere classificato tra i piu' famosi pittori russi. Assai apprezzato, tra l'altro, per la sua efficace vena paesaggistica, si occupo' anche di decorazioni per il teatro. Nacque da una benestante famiglia di mercanti. Il padre di Korovin, ancora in giovane eta', entro' in possesso di una stazione per postiglioni, in grado di accogliere tutte le carrozze pubbliche che vi transitavano. Ma quando in Russia, cosi' come in altri Paesi, cominciarono a funzionare le ferrovie, il trasporto a mezzo diligenza subi' un vero e proprio tracollo. La famiglia Korovin ne usci' talmente "devastata" a livello economico che il padre di Konstantin decise un giorno di suicidarsi, con grande comprensibile choc da parte del giovane artista.
Korovin studio a Mosca, presso la scuola delle belle arti e sotto la valida guida del suo insegnante, il pittore A.Savrasov. Poiche' nel 1882 Savrasov abbandono' tale istituto, Korovin comincio' a prendere lezioni da V.Polenov. Fu proprio Polenov a presentare il giovane Korovin a coloro che appartenevano al circolo di Mamontov ad Abramtsevo. Korovin, con grande professionalita', comincio' ad eseguire diversi abbozzi per gli spettacoli teatrali di Savva Mamontov. Ma, dal 1900 in poi, presto' la propria opera anche a favore dei teatri dello zar. Infatti, lavoro' presso il Teatro Grande a Mosca e presso il Teatro Mariinskij a San Pietroburgo.
Nel 1887, Korovin si reco' a Parigi per documentarsi approfonditamente sull'impressionismo e per osservarne da vicino le opere.
Nel 1888, Savva Mamontov invito' Korovin a compiere con lui un viaggio in Europa. Visitarono Italia, Spagna e Francia. Dopo questo viaggio, protrattosi alquanto nel tempo, Korovin dipinse :" Una via a Firenze sotto la pioggia" e " Le spagnole Leonora e Ampara".
Nel 1890, Korovin viaggio' molto attraverso la Russia in compagnia del suo grande amico V.Serov, mentre nel 1892 si reco' nuovamente a Parigi per apprendere da vicino le nuove tecniche della pittura contemporanea europea.
Alla mostra mondiale di Parigi del 1900, Korovin venne insignito di una delle piu' alte onorificenze francesi ovvero la medaglia della Legione d'onore.
Korovin, nel ritrarre paesaggi comprendenti anche varie sagome o parti di citta', cerco' di impegnarsi molto a favore della moderna scuola pittorica russa. A questo proposito si possono citare le sue seguenti opere: "Via notturna parigina", " Parigi di notte.Viale italiano". Ma egli dedico' pure numerosi quadri a Venezia, Nizza e Marsiglia, mentre, per quanto concerne la Russia, amo' soprattutto dipingere i paesaggi della sua cara patria.
Ma, oltre a quanto gia' ricordato, Korovin non disdegno' di dipingere pure nature morte a partire dal 1910 e riusci' a raccogliere meritati successi anche in questo campo.
Nel 1923 ebbe l'onore di poter allestire una mostra personale presso la galleria Tretjakov di Mosca . Tuttavia, questa mostra non riservo' a Korovin le emozioni artistiche sperate: comprese infatti di non essere pittoricamente proiettato verso il futuro. I giovani pittori, ricchi di nuove idee e di spunti che contrastavano con quelli di Korovin, non frequentarono purtroppo le botteghe di Korovin .
Nel 1924 prese un'importante anche se sofferta decisione e lascio' per sempre la Russia. Si sistemo' a Parigi e qui inizio' a lavorare per il teatro come artista decoratore. Ma alla vena pittorica si affianco' anche quella di scrittore. Infatti, nel 1935, raccolse e pubblico' i suoi ricordi nel libro "Vita mia". Nel 1939 diede alle stampe un altro libro imperniato sulla vita di un grande cantante lirico: si chiamava F.Shaljapin. Con lui, il pittore aveva stretto una sincera amicizia da molti anni.
Konstantin Korovin mori' a Parigi nell'anno 1939.

***

Marina Nikolaeva, Carlo Radollovich, 3/2004

"Parigi"

 

"Ritratto di Fedor Shalyapin"

 


Informazioni | Interessante | Cultura e sport russi | Foto album | Viaggi | Feste in Russia | FAQ | Su di me e su di voi | Diario italiano | Guest Book

Ritorna a "Amoit Home Page"

Copyright 2004-2017 Amoit