"La Russia navigabile"

Ho visitato la Russia perche nostro figlio ha sposato una ragazza russa.
Sono stata a Mosca 4 gg in occasione del matrimonio visitando anche la citta della moglie di mio figlio, Orexovo-Zuevo ospite dei genitori di lei - Il periodo invernale ( -25/-30°C ) non mi ha permesso di vedere molto, ma le cose che mi hanno colpito sono state l'immensita della Piazza Rossa, la bellissima Basilica di San Basilio, i magazzini GUM...e tanta neve...meraviglioso scenario con le statue di ghiaccio che nella loro glacialita rappresentavano angeli con le ali aperte come se volessero attirare i turisti e mettere in evidenza la gentilezza e ospitalita della gente russa .
L'immagine che compariva tra i vapori dei respiri della gente non poteva coprire o nascondere la voglia di nuovo, la voglia di affrettare la conoscenza di nuove realta...ma in fondo all'animo si vedeva che rimaneva un angolo dedicato al passato che solo ieri li vedeva attori .
La Russia di oggi si apre al turismo e sempre piu ospitale per chi vuole conoscere la sua storia.
La novita ,la bellezza dell'ambiente,non mi ha permesso di pensare a qualcosa di negativo...quello che si vedeva era perfetto in quel contesto.
Certo ,la lingua presenta delle difficolta particolari, non e facile muoversi cercando di tradurre i cartelli stradali...ma tutto sommato rientra nell'ambiente nuovo che si affaccia al turista. Si nota, ma cercando tra la folla, la presenza discreta di controlli che garantiscono, almeno in zone frequentate da turisti, tanta tranquillita.
Il mio secondo viaggio e stato organizzato con altre due coppie di cui una delle signore e la mia compagna di studio della lingua russa.
Volevamo visitare Mosca e San Pietroburgo e una crociera sul Volga e laghi Onega e Ladoga hanno permesso di conoscere aspetti storici culturali che difficilmente il turista "fai da te" riesce a vedere e organizzare; l'esperienza della navigazione e stata accompagnata da alcune usanze gastronomiche con contorni di immense foreste di betulle e silenzi profondi che solo un grande fiume e grandi spazi riescono a dare e come se non era gia abbastanza la storia faceva capolino tra gli alberi delle foreste presentandosi con cupole e chiese veramente splendite e queste cose e altri aspetti mi permettono di consigliare di visitare la Russia lasciando a casa pregiudizi e conoscenze che ormai appartengono al passato.
 
Luisa Musio Petagna, ottobre 2008

Inviate pure i vostri commenti all'indirizzo di signora Luisa Musio Petagna.

 

 


Informazioni | Interessante | Cultura e sport russi | Foto album | Viaggi | Feste in Russia | FAQ | Su di me e su di voi | Diario italiano | Guest Book

Ritorna a "Amoit Home Page"

Copyright © 2004-2017 Amoit