Autoritratto, 1909

 

 

Colazione, 1914

 

Autoritratto

 

 

Porto di Collioure, 1930

 

Ritratto di Tata vestita da Arlecchino, 1921

 

 

Cestino con meloni e zucchini, 1938

Zinaida Serebrjakova (1884-1965)

 

Zinaida Serebrjakova (1884-1965) proveniva da una famiglia francese-italiana, i Benua-Lansere. Nacque il 10 dicembre del 1884 nel bel
mezzo della Russia, nel paesino di Neskuchnoe. Suo nonno era il grande architetto russo Nikolaj Benua; suo padre, Evgenij Lansere, fu un famoso scultore e sua madre, Ekaterina Benua, era la sorella di Alexandr Benua.

Nel 1900 Zinaida Lansere fini il ginnasio e comincio' a studiare presso la scuola d'arte della contessa M. Tenishova.

Nel periodo 1903-1905 fu allieva del ritrattista Osip Braz.

Dal 1902 al 1903 la giovane pittrice viaggio' per l'Italia e poi dal 1905 per un anno studio' presso Académie de la Grande Chaumière a Parigi.

Nel 1905 Zinaida Lansere sposo' Boris Serebrjakov e prese il suo cognome.

La sua vita fu bella e tragica. Dopo la Revoluzione del 1917, nel 1919 all'improvviso mori' suo marito Boris e Zinaida rimase senza risorse per mantenere i quattro figli e la madre malata. Nel paesino di Neskuchnoe, dove abitavano, c'era la fame. In questo periodo dipinse il suo guadro piu' tragico, "La casa di carte" dove rappresento' tutti e quattro i suoi figli.

Nel dicembre del 1920 Zinaida si trasferi' da Neskuchnoe a Pietrogrado (San Pietroburgo) a casa di suo nonno. Nell'autunno del 1924 ricevette un lavoro a Parigi. Ando' in Francia e lascio' i suoi figli con la sua mamma in Russia.

Purtroppo Zinaida non riusci' a tornare indietro. Dopo qualche anno poterono andare a vivere a Parigi solo i suoi due figli minori. Continuo' a lavorare molto e spedi' sempre dei soldi in Russia agli altri due figli e a sua madre.

Nel 1947 prese la cittadinanza francese.

Viaggio' molto: nel 1928 e nel 1930 ando' in Africa e in Marocco. Li' nacque una serie di quadri con delle donne arabe e degli africani.

Nel 1960, dopo 36 anni di separazione, arrivo' a Parigi sua figlia Tatiana.

Nel 1966 a Mosca, Leningrado (San Pietroburgo) e Kiev organizzarono grande mostre su Zinaida Serebrjakova. Divento' subito molto popolare nella sua patria.

Mori' a Parigi all'eta di 82 anni. E' sepolta al cimetière communal de Sainte-Geneviève-des-Bois.

Zinaida Serebrjakova e' una leggenda dell'arte nazionale del primo quarto del Novecento. I suoi lavori si trovano nelle collezioni di importanti musei del mondo. Anche a Mosca, nella Galleria Tretjakov, potete ammirare uno dei suoi famosissimi autoritratti dipinto nel 1909.

***

Marina Nikolaeva, ottobre 2013

Nel camerino di ballerine, 1922

 

Katia con le bambole, 1923

 

Cestino con le sardine, 1930

 

 

Ritratto di M.Frangopoulo, 1922

 

 

Mentone, la spiaggia con ombrelloni, 1931

 

Marocchina, 1932

 

 

Casa di carte, 1919

 

 

Ritratto di Valentina Ivanova, 1924

 

Marocchina sdraiata, 1932

 


Informazioni | Interessante | Cultura e sport russi | Foto album | Viaggi | Feste in Russia | FAQ | Su di me e su di voi | Diario italiano | Guest Book

Ritorna a "Amoit Home Page"

Copyright © 2004-2017 Amoit