Antipasti russi

 

Ogni pranzo russo comincia con gli antipasti. Se e' un pranzo abituale, di tutti i giorni, per antipasto si servono uno e due piatti - ad esempio insalata e carne assortita, ma se il pranzo e' in grande stile, di festa, e ci sono degli ospiti, allora la tavola letteralmente si piega sotto gli antipasti.

Voi conoscete certamente gli antipasti russi piu' famosi, come il caviale rosso e nero, lo storione e il salmone. Accanto ad essi si possono vedere i piu' diversi piatti probabilmente a voi del tutto sconosciuti, ma da sempre famosi in tutta la Russia, che nei secoli passati venivano serviti sia alla tavola di un principe che a quella di un povero contadino. Questi antipasti non hanno ancora perso la loro popolarita'. Immaginate dunque di essere capitati in un giorno di festa in una casa russa e di esservi messi a tavola.

Innanzi tutto vedrete dei funghi: porcini, lattari, agarici deliziosi, gallinacci, boleti gialli, chiodini, marinati o salati, con cipolle e olio di girasole, oppure con la smetana - la panna acidulenta. Chi con conosce il loro gusto piccante, non puo' avere un'idea degli antipasti russi. Accanto ad essi ci saranno i cetrioli ed i pomodori salati, i cavoli marinati. Le proprieta' benefiche dei cavoli sono note fin dai tempi piu' antichi e pare che i romani li enumerassero tra i cibi degli dei. Tuttavia il mezzo piu' comune per preparali per una lunga conservazione e' stato inventato dagli slavi.

E i cavoli marinati, i cetrioli salati, i funghi in salamoia, facevano parte del cosiddetto " sacco da viaggio" che veniva fornito agli ambasciatori russi che si preparavano a partire. In esso c'erano inoltre: miele, mirtillo rosso posto a mollo, mele, lamponi e mirtilli seccati al sole e dolci alla fragola e panpepato. Tra l'altro il mirtillo rosso posto a mollo ancora adesso viene servito, specialmente nelle regioni del nord, come contorno per la cacciagione o per la carne.

E' difficile immaginare una tavola di antipasti senza aringhe. Le aringhe si possono mettere a macerare nel latte, preparazione che da' loro un gusto piu' delicato, e si servono con un contorno di patate lesse ben calde.

Un posto d'onore fra gli antipasti va dedicato all'insalata russa, in russo "vinegrette" dal francese "vinaigre" - aceto. Cosi' si chiamavano le insalate di verdure cotte e condite con l'aceto. La composizione dell'insalata russa fu definita nella seconda meta' del secolo scorso, ma tuttavia fino ai nostri giorni si preparano moltissime varianti di questo antipasto.

Oltre a tutto questo sul tavolo naturalmente ci sono verdure fresche, varie insalate, gelatine, piatti di carne e di pesce... Quando avrete provato tutto e comincerete a sentirsi sazi, risultera' che tutto questo era solo un preludio e che il vero pranzo deve ancora incominciare...

Se volete preparare un qualche antipasto russo cominciate... dall'insalata russa. Affettate le verdure bollite - qualche patata, barbabietole, carote, 2 o 3 cetrioli salati. Tritate 100 grammi di cipolle. Lavate e strizzate i crauti (100 grammi). Mescolate e condite con olio di girasole e aceto, salate, pepate e mescolate ancora.

Decorate con anelli di cipolla, uova sode, finocchio e prezzemolo.


Informazioni | Interessante | Cultura e sport russi | Foto album | Viaggi | Feste in Russia | FAQ | Su di me e su di voi | Diario italiano | Guest Book

Ritorna a "Amoit Home Page"

Copyright © 2004-2019 Amoit